website

Lc 19,45-45

«Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri». Lc 19,45-45
Questo tuo giudizio Signore è terribile
Liberaci Signore da essere ladri
Fa che la tua casa sia veramente casa di preghiera
La tua casa è la casa di accoglenza dove l’accoglienza è legge
La tua casa sia la casa del silenzio
Dove ogni anima possa trovare la tua Parola
La tua casa sia la casa della pace
Dove il conflitto viene stemperato
La tua casa sia la casa della bellezza
Dove il bello rimanda a Te pastore bello
La tua casa sia un ospedale da campo
Dove chi si rifugia possa trovare
Ciò di cui hanno bisogno
E tra i bisogni sei Tu cuore pulsante
Infatti nel silenzio della tua casa chi si ferma:
trova da mangiare il pane dei pellegrini
trova la risposta ai suoi perché
trova la gioia di essere figlio
dove il malato trova la medicina
dove il povero trava un pezzo di pane
dove il prigioniero la libertà
da sempre la tua casa è rifugio degli uomini liberi
aiutami Signore a fare in modo che la casa affidatami da Te:
sia sempre un porto di mare dove si entra e si esce
dove la tua Provvidenza è visibile e concreta
dove non manca mai la gioia e il buonumore
sia sempre il luogo di tutti
dove gli umili danno lezione
e i semplici fanno divertire
niente di serio e stucchevole
ma sia tutto ordinario e umano di quella umanità che sa dire Grazie