website

At 16,22-34

Ma Paolo gridò forte: «Non farti del male, siamo tutti qui». At 16,22-34

Questo è il grido della chiesa verso coloro

Che pensano di essere liberi

Invece sono schiavi delle loro idolatrie

Una chiesa oggi che viene messa in galera

Viene posta ai margini e isolata

Una chiesa che continua ad amare e ti dice:

Non farti del male

A te che ti stai vendendo agli idoli per un po’ di felicità

Non farti del male

A te che ti stai chiudendo agli affetti per un po’ di benessere

Non farti del male

A te che ritorni sulla stesso luogo per poter vincere i tuoi peccati

Non farti del male

A te deluso dalla vita che ti ha spinto ai margini e pensi di essere fallito

Non farti del male

Che deluso dal tuo atteggiamento vuoi scappare

Non farti del male

Perché hai perso la speranza c’è Dio che ti vede sempre con occhi nuovi

Non farti del male

Perché sei arrivato con la rabbia a limite insostenibile e te la rivolti contro

La tua vita vale più di un passero che Dio sostiene e non fa morire

Non farti del male

Perché la tua vita a Dio è cara e vuole che tu impari a morire e risorgere