website

Sal 31

Tu sei il mio rifugio, mi liberi dall’angoscia,
mi circondi di canti di liberazione. Sal 31

Quando facciamo verità su di noi

E confessiamo al Signore chi realmente siamo

Senza fare giustifiche è da quel momento

Che inizia in noi il vero combattimento al peccato

Passiamo dal dubbio di farcela

Alla nostalgia di non farlo e quindi ci mancherà

Temporeggiamo andiamo avanti e ci scoraggiamo

La sirena del vizio con il suo canto ci strappa alla virtù

Quano la tentazione comincia ad allontanarsi

E cominciamo a respirare un po’

Arriva un nuovo pericolo il pensiero che da soli siamo riusciti

È un inganno che viene messo sulla nostra strada

Perché il nostro ego non vuole morire al peccato

E fa di tutto per resistere

E proprio in quel momento con l’accetta capitozzare il proprio io

Allora l’angoscia che arrivava già prima della sveglia non c’è

E Lui circonda l’anima con canti di liberazione

Perché quello che avvertiva prima non c’è più